Ricordi

Oggi chiunque o quasi ha la possibilità di navigare sul web; i bambini della nuova generazione vedono ormai internet come una cosa naturale.. scontata.. per quelli della mia generazione invece era qualcosa di magico 🙂

Ricordo ancora il mio primo pc (credo sia stato un pentium 100), c’era allegato un cd con windows 95 ed io, non capendone molto lo inserii nel lettore cd e installai il sistema operativo (se cosi si poteva chiamare) seguendo le indicazioni.. .per poi capire in seguito che “il file è gia presente nel sistema, sovrascrivo?” voleva dire che il sistema operativo era già presente e che stavo facendo un lavoro inutile (uno dei tanti)

E che dire dell’emozione nel collegarmi ad internet con il modem seriale (un us Robotics 33.6k) ed il casino che faceva…
Ricordo i cd presi dalle riviste , di IOL e della Telecom che ti offrivano la possibilità di collegarti gratuitamente per un certo periodo ad internet (ovviamente escludendo la telefonata),

e poi.. Il passaggio alla (allora veloce) ISDN, mirc, le prime chat, le nottate al pc,
..il mio primo router adsl,( il mitico alcatel speedtouch).., poi il cisco comprato su ebay, il primo server “casalingo”

Questo era  “Dream” ,  (2001) con un artigianale sistema di raffreddamento ad acqua ;
fafapc
il serbatoio era in origine un contenitore per la farina; al suo interno, una pompa per acquario (la più piccola che sono riuscito a trovare)
Con questo  sistema la cpu aveva una temperatura di circa 10 °C inferiore a quella ottenuta con una normale ventola di raffreddamento;  un altra importantissima (per me) caratteristica era la  silenziosità (sopratutto perche’ restava acceso anche la notte).
Mi accorgevo se il pc era acceso solo guardando le luci sul pannello anteriore e ricordo che aprivo regolarmente il case per verificare il livello dell’ acqua dato che evaporava abbastanza in fretta 🙂

Ecco alcuni ricordi con una premessa: per tanto tempo ho lavorato come amministratore di rete presso varie realta’….di seguito alcuni eventi (realmente accaduti) che mi fanno ricordare ogni giorno quanto sia importante la pazienza

Legenda : F (sono io), U (utente) , : = dialogo (anche telefonico)  -> = mail spedita

Il Backup
Avevo deciso di fare un backup aggiuntivo mensile dei dati piu comunemente usati nei singoli desktop degli utenti (circa una 60ina);(dato che ovviamente tutti salvavano tutto sul Desktop 🙁 ) si trattava di un banale robocopy che, schedulato ed eseguito localmente, salvava i file di una certa cartella nel disco locale comune condiviso.
Ovviamente  su ogni singolo pc c’era un marasma totale, visto che ognuno piazzava i file ovunque, si deduce quindi che non avevo nessuna voglia/tempo di controllare le macchine ad una ad una per vedere dove salvassero i file considerando anche che per il 90% si trattava di sedi remote…. indi ho deciso di inviare la seguente mail a tutte le sedi:

F->Ciao a tutti, vi consiglio di creare sul desktop una cartella dove  salvare i file che ritenete piu importanti, questo poi cosi mi sara’ utile per effettuare un backup aggiuntivo

U1-> “Fabio nella cartella in cui salvare le cose sul desktop mettiamo anche cestino, risorse di rete ecc…?”
U2-> ciao, come faccio a creare la cartella?
U3-> quali possono essere i file piu importanti? puoi fare un esempio?

Il Centralino misterioso
Avevo bisogno di effettuare un inventario dei centralini telefonici, per valutare un eventuale cambiamento, ma non potendo andare in ogni singola sede ho inviato la mail seguente:
Buongiorno, avrei bisogno di conoscere il modello di centralino che avete nella vostra filiale; So che è un Panasonic, per intenderci mi serve conoscere la sigla (  TEA …) che vedete evidenziata nell’immagine che vi ho allegato (allegata foto del centralino)
di seguito le risposte:

U1->non abbiamo niente che assomigli alla foto che ci hai mandato.
U2->Non riesco a vedere l’allegato.
U3: ero sicuro il centralino fosse il telefono sulla mia scrivania, ma abbiamo provato a staccare l’apparecchio ed effettivamente gli altri telefoni funzionano… quindi mi sbagliavo
U4->nel quadro elettrico c’è un rack che potrebbe essere il centralino, riporta la sola scritta “bticino” spero sia sufficiente altrimenti rimaniamo qua a completa disposizione

“Ad Hoc”
Ricevo la seguente mail:
Ciao,  Un cliente ci ha aperto una ricerca di un tecnico informatico chiedendoci che la persona  avesse “autonomia progettuale nel preparare macchine ad HOC”…..mi sapresti dire cosa vuol dire?

F -> per  macchine ad “Hoc” credo intenda dire macchine personalizzate, dedicate esclusivamente ad un determinato scopo, ad esempio un server di posta (è solo un esempio)
U->aspetta aspetta che mi è sorto un ultimo dubbio. non esiste quindi un programma/sistema/varie ed eventuali che si chiama HOC?
F-> http://it.wikipedia.org/wiki/Ad_hoc
U-> lo so anch’io che cosa vuol dire ad hoc.ma visto che voi informatici usate termini tutti strani magari esisteva una roba con quel nome…..E SMETTILA DI RIDERE!

F-> https://it.wikipedia.org/wiki/Ignoranza

Cronometro
Mi giunge questa mail..
U:-> ciao potresti collegarti al mio pc? non funziona bene
F->Ciao, potresti essere piu chiara nel descrivere il problema
del tuo pc? (non funziona bene non è una risposta)
U->ti confermo che il mio PC ha dei grossi problemi ad aprire un qualsiasi file di word o excel (ieri ha impiegato 10 minuti per un file di word..) se dico 10 minuti non esagero ho guardato con l’orologio..

Le sparizioni e la freccia timida
Ricevo le seguenti mail…

U1->Ciao, cispariscono cartelle e file!!! Help!
U2->Ciao, i nostri PC sono “incontinenti”
F-> scusa? incontinenti in che senso??
U2-> nel senso che … si perdono i dati!!!
U3->il pc mi apre cartelle e file molto lentamente e mi nasconde la freccia del mouse
U4->non vediamo la cartella comune di posta elettronica e la freccia del mio mouse a volte scompare dietro alle finestre aperte

La carta invisibile

Ricevo una telefonata:
U:Fabio, alla mia collega  non stampa la stampante
F: quale stampante? (ne hanno una multifunzione e un paio di stampanti usb )
U: la multifunzione
Dato che abbiamo una vpn e le sedi sono collegate, do un occhiata all’interfaccia web e vedo che manca la carta nel vassoio 1
F:metti la carta nel vassoio 1
U: noo, la carta c’e, sono sicura, ma a lei non stampa
io: ah si? ok, allora prova a stampare dal tuo pc (essendo senza carta,ed essendo la stampante comune non vedo come possa stampare dal suo pc :P)
U: adesso non stampa neanche dal mio
F: stranooooo, chissa come mai…
U:ah in effetti manca la carta

Power solution

Mail in arrivo…
U-> Oggetto:problemi sul pc xxx, ci aiuti?
nota doverosa
Quando arrivavano richieste da quella sede, sapevo di cosa stavamo parlando; c’erano 3 residuati bellici pc con evidenti problemi hardware ed era assolutamente inutile perderci del tempo (tanto che il mese successivo ne ho spediti 3 nuovi data la  distanza tra la mia sede e la loro)
F-> Ciao,vi aiuto piu che volentieri,spiegami il problema, e/o mandami richiesta di assistenza da quella macchina, se ti e’ possibile
Non ottenendo risposta, decido di telefonare

F: Ciao, che problema hai?
U: Il mouse non funziona e non si entra nel sistema

come gia detto, inutile perdere tempo, quindi:
F: stacca la spina, riaccendilo e magicamente tutto funzionera’
U:ma..
F: non l’hai ancora staccata? devo andare, poi fammi sapere com e’ andata..
Dopo 5 minuti… ricevo una telefonata
U: Che cose meraviglioseeeeeeeeeeee  Funzionaaa!!, come facevi a saperlo?
F:…………….

Il verso giusto
Ricevo una telefonata
U:Fabio, non funziona la stampante..
Mi collego da remoto e la vedo installata, apparentemente pronta (almeno da Windows)
F:che problemi ha? non stampa? fa rumori strani? esce un messaggio di err..
U:eh,non funziona
F:è accesa?
U: si si, ho controllato, è accesa, ma non funziona
F: (!#!@).. prova a staccare il cavo usb e a riattaccarlo
U:…. mmmm, ok, fatto
F: Non succede nulla, prova ad attaccarlo ad una porta usb diversa.
…assoluto silenzio dall’altra parte della cornetta……
U: …….
F: fatto?
U: si ma…
F: la porta usb, è quella rettangolare, prova dai
U: ce ne e’ una sola, come faccio a metterla in un altra?
F: ???????????????? come una sola? ce ne devono essere almeno 4!
U: ti giuro che ce n’è una sola
F: ……(!@)il cavo lo devi staccare dalla parte del computer, non da quello della stampante….
U:ah adesso funziona, grazie!

La Pausa
telefonata
U: ciao,  non va la stampante, io non ho toccato niente!, si blocca non stampa poi fa rumore miservestampareundocumentourgentissimoche casinoognivolta blablablabla!!
F: ….calmaaaa, aspetta che do un occhiata, sicuro di non aver toccato nulla?
mi collego da remoto… clic col destro sulla stampante in questione.. e vedo la voce “riprendi stampa”
U:l’ importante e’ che funzioni, ….documento urgentissimo aiuto aiuto bla argh  ho solo questa stampante..
F: ti dice niente una cosa che si chiama “riprendi stampa”?
U: devo stamparlooo, non stampa mi serve……, devo stampare e’ urgente
F: ti dice niente una cosa che si chiama “riprendi stampa”?
U: …….mah, non so, devo schiacciare qualcosa? – e’ urgente devo stamparlo
era ovviamente in modalità pausa… ma no, lui non aveva toccato niente… tolgo il flag da “pausa” e la stampante riprende a fare il suo lavoro
F:.….. adesso funziona
U: Grazie grazie, ma come e’ successo?
F: mi avvalgo della facoltà di non rispondere